logo di graduatorie scuola

A046 Classe di Concorso | Tutto ciò che devi sapere

A046 Classe di Concorso in Scienze Giuridico Economiche

Alla Laurea in Giurisprudenza segue obbligatoriamente un futuro da avvocati o magistrati?

A quella di Economia corrisponde diventare per forza un commercialista o un tributarista?

No, decisamente non è così. Perché oltre a tante altre possibilità, queste sono due lauree con cui si può accedere anche a una specifica classe di concorso, che permette l’ingresso nel mondo dell’insegnamento. 

A046 CLASSE DI CONCORSO | UNA NUOVA OPPORTUNITÀ LAVORATIVA PER I LAUREATI IN GIURISPRUDENZA E ECONOMIA

A046 Classe di concorso – potrebbe essere proprio quella strada di apertura al mondo del lavoro che cercano migliaia di giovani alla ricerca di un impiego stabile. Quanti neo laureati sono ancora “rinchiusi” negli studi legali, impegnati in “pratiche” che durano anni ma che poi portano a guadagnare pochi spiccioli al mese?

Quanti dottori in Giurisprudenza tentano poi il concorso di Stato, scegliendo la professione? E in quanti hanno davvero poi la possibilità di aprire un proprio studio e una propria partita Iva. Sono riflessioni che se da un lato potrebbero sembrare un po’ scontate o banali, dall’altro invece, rappresentano un invito a chi potrebbe sentirsi intrappolato in un sistema in cui non si riconosce più.

Questo perché, al giorno d’oggi, a meno che non si erediti un avviato studio professionale di famiglia, per un giovane avvocato o un nuovo commercialista è davvero difficile non tanto arrivare nel mondo del lavoro ma poterci rimanere e soprattutto guadagnare compensi che rispettino le aspettative di chi passa tanti anni sui libri, investendo sul proprio futuro professionale.

master di completamento classi di concorso

È importante chiarire che anche la classe di concorso 046, come tutte le altre, è disciplinata nei minimi dettagli dal Miur e sul sito istituzionale è possibile reperire tutti i requisiti per l’accesso e tutte le possibilità di sbocco nell’insegnamento. Quindi tutte le materie che si possono insegnare e nello specifico dove.

Fondamentale anche sapere che il codice alfa-numerico della classe di concorso non corrisponde a quello della laurea. Si tratta di due indicazioni distinte. La classe di concorso è un codice di classificazione delle materie scolastiche e queste possono variare da un istituto scolastico ad un altro. Per questo motivo con la stessa laurea, per insegnare in un determinato corso, in un determinato istituto, potrebbe essere necessaria un’integrazione di crediti.

A046 CLASSE DI CONCORSO | TITOLI DI ACCESSO

Titoli di accesso D.M. 39/1998 (Vecchio ordinamento) 

Lauree in:

  • Giurisprudenza
  • Scienze dell’amministrazione (sono titoli di ammissione al concorso purché il piano di studi seguito abbia compreso i corsi annuali o due semestrali di: economia politica, politica economica, economia aziendale, statistica economica.

Lauree in:

  • Economia assicurativa e previdenziale
  • Economia aziendale
  • Economia bancaria
  • Economia del commercio internazionale e dei mercati valutari
  • Economia delle amministrazioni pubbliche e delle istituzioni internazionali
  • Economia delle istituzioni e dei mercati finanziari
  • Economia del turismo
  • Economia e commercio
  • Economia e finanza
  • Economia e gestione dei servizi
  • Economia e legislazione per l’impresa
  • Economia politica; Scienze politiche
  • Scienze statistiche ed attuariali
  • Scienze statistiche ed economiche
  • Scienze statistiche e demografiche (sono titoli di ammissione al concorso purché il piano di studi seguito abbia compreso i corsi annuali o due semestrali di: diritto pubblico generale, istituzioni di diritto privato, diritto amministrativo, diritto commerciale).

Lauree in:

  • Commercio internazionale e mercati valutari
  • Scienze economiche e bancarie.

Lauree in:

  • Scienze coloniali rilasciate dall’Istituto superiore orientale di Napoli
  • Scienze bancarie e assicurative
  • Scienze economiche e commerciali
  • Sociologia (sono titoli di ammissione al concorso purché conseguite entro l’anno accademico 1993/1994)
  • Discipline economiche e sociali
  • Economia marittima e dei trasporti
  • Scienze economiche (sono titoli di ammissione al concorso purché conseguite entro l’anno accademico 2000/2001Lauree non più previste ai sensi del D.M. 231/1997).

Lauree in:

  • Economia aziendale
  • Economia bancaria
  • Economia del commercio internazionale e dei mercati valutari
  • Economia e commercio
  • Economia politica
  • Giurisprudenza
  • Scienze dell’amministrazione
  • Scienze statistiche ed attuariali
  • Scienze statistiche ed economiche
  • Scienze statistiche e demografiche (sono titoli di ammissione al concorso purché conseguite entro l’anno accademico 2000/2001.

Titoli di accesso D.M. 22/2005 (lauree specialistiche e integrazione vecchio ordinamento) 

  • LS 19 – Finanza; 
  • LS 22 – Giurisprudenza; 
  • LS 57 – Programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali; 
  • LS 60 – Relazioni internazionali; 
  • LS 64 – Scienze dell’economia 
  • LS 70-Scienze della politica; 
  • LS 71 – Scienze delle pubbliche amministrazioni; 
  • LS 84 – Scienze economico-aziendali; 
  • LS 88 – Scienze per la cooperazione allo sviluppo; 
  • LS 90 – Statistica demografica e sociale; 
  • LS 91 – Statistica economica, finanziaria ed attuariale; 
  • LS 99 – Studi europei; 
  • LS 102 – Teoria e tecniche della formazione e dell’informazione giuridica. 

Per tutte queste lauree bisogna tener conto che sono tutte sono titoli di ammissione al concorso con almeno 96 crediti nei settori scientifico-disciplinari SECS P, SECS S, IUS, di cui: 12 SECS – P/01, 12 SECS – P/02, 12 SECS – P/07, 12 SECS – S/03, 12 IUS – 01, 12 IUS – 04, 12 IUS – 09, 12 IUS – 10. Stesso discorso vale per tutte le lauree indicate nel prossimo paragrafo.

Titoli di accesso Lauree magistrali D.M. 270/2004

  • LMG 01 – Giurisprudenza; 
  • LM 16 – Finanza; 
  • LM 52 – Relazioni internazionali; 
  • LM 56 – Scienze dell’economia;
  • LM 62 – Scienze della politica; 
  • LM 63 – Scienze delle pubbliche amministrazioni; 
  • LM 77 – Scienze economico-aziendali; 
  • LM 81 – Scienze per la cooperazione allo sviluppo; 
  • LM 82 – Scienze statistiche; 
  • LM 83 – Scienze statistiche, attuariali e finanziarie; 
  • LM 87 – Servizio sociale e politiche sociali; 
  • LM 90 – Studi europei.

A046 CLASSE DI CONCORSO | DOVE CONSULTARE REQUISITI DI ACCESSO

Come già accennato, è importante consultare il sito del Miur (oggi Ministero dell’Istruzione e del Merito) in cui vengono illustrati tutti i requisiti di accesso a ogni classe di concorso.

Nel sito, costantemente aggiornato con tutti i riferimenti normativi emanati dal Governo, si trova anche la Tabella A del Decreto Ministeriale n. 259 del 9 maggio 2017 che contiene la revisione e l’aggiornamento della tipologia delle classi di concorso per l’accesso ai ruoli del personale docente della scuola secondaria di primo e secondo grado previste dal DPR n. 19/2016.

A046 CLASSE DI CONCORSO | QUALI MATERIE SI POSSONO INSEGNARE E DOVE

  • LICEO DELLE SCIENZE UMANE 
    • Diritto ed economia 1° biennio. 
  • LICEO DELLE SCIENZE UMANE – opzione Economico-sociale 
    • Diritto ed economia politica. 
  • LICEO SPORTIVO 
    • Diritto ed economia dello sport 2° biennio e 5° anno. 

  • ISTITUTO TECNICO, settori ECONOMICO, TECNOLOGICO 
    • Diritto ed economia 1° biennio. 

  • ISTITUTO TECNICO, settore ECONOMICO, indirizzo AMMINISTRAZIONE. FINANZA E MARKETING, articolazione “AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING” 
    • Diritto 2° biennio e 5° anno; 
    • Economia Politica 2° biennio e 5° anno. 

  • ISTITUTO TECNICO, settore ECONOMICO, indirizzo AMMINISTRAZIONE. FINANZA E MARKETING, articolazione “RELAZIONI INTERNAZIONALI PER IL MARKETING” 
    • Diritto 2° biennio e 5° anno; 
    • Relazioni internazionali 2° biennio e 5° anno.

  • ISTITUTO TECNICO, settore ECONOMICO, indirizzo AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING, articolazione “SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI” 
    • Diritto 2° biennio e 5° anno; 
    • Economia politica 2° biennio e 5° anno.

  • ISTITUTO TECNICO, settore ECONOMICO, indirizzo TURISMO 
    • Diritto e legislazione turistica 2° biennio e 5° anno. 

  • ISTITUTO TECNICO, settore TECNOLOGICO, indirizzo TRASPORTI E LOGISTICA 
    • Diritto ed economia 2° biennio e 5° anno. 

  • ISTITUTO, settore TECNOLOGICO, indirizzo CHIMICA, MATERIALI E BIOTECNOLOGIE, articolazione “BIOTECNOLOGIE SANITARIE” 
    • Legislazione sanitaria 5° anno. 

  • ISTITUTO TECNICO, settore TECNOLOGICO, indirizzo SISTEMA MODA 
    • Economia e marketing delle aziende della moda 2° biennio e 5° anno. 

  • ISTITUTO PROFESSIONALE, settori SERVIZI, INDUSTRIA E ARTIGIANATO 
    • Diritto ed economia 1° biennio. 

  • ISTITUTO PROFESSIONALE, settore SERVIZI, indirizzo SERVIZI SOCIO- SANITARI 
    • Diritto e legislazione socio-sanitaria 2° biennio e 5° anno. 

  • ISTITUTO PROFESSIONALE, settore SERVIZI, indirizzo SERVIZI SOCIO-SANITARI, articolazioni “ARTI AUSILIARIE DELLE PROFESSIONI SANITARIE OTTICO, ODONTOTECNICO” 
    • Diritto e pratica commerciale, legislazione socio-sanitaria 5° anno. 

  • ISTITUTO PROFESSIONALE, settore SERVIZI, indirizzo SERVIZI COMMERCIALI 
    • Diritto/Economia 2° biennio e 5° anno. 

  • ISTITUTO PROFESSIONALE, settore Servizi, indirizzo SERVIZI PER L’ENOGASTRONOMIA E L’OSPITALITA’ ALBERGHIERA – opzione PRODOTTI DOLCIARI ARTIGIANALI E INDUSTRIALI 
    • Diritto e tecniche amministrative 2° anno del 2° biennio e 5° anno.

CONCORSO STRAORDINARIO ter 2023

Per chi ha scelto la strada dell’insegnamento, c’è grande attesa per il Concorso straordinario ter 2023, che consentirà l’assunzione di circa 35mila nuovi docenti. Il traguardo da raggiungere è quello dei 70mila, obiettivo stabilito dal Piano nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr). Ma le procedure da seguire sono molte e sarà un maxi concorso che porterà una boccata di ossigeno al mondo della scuola. Per questo sarà necessario aspettare ancora qualche mese prima della ufficializzazione.

A046 CLASSE DI CONCORSO | COME SI SVOLGERÀ IL CONCORSO

Il concorso si svolgerà tramite una PROVA SCRITTA con 50 domande a risposta aperta: 40 verteranno all’accertare le competenze e le conoscenze del candidato in relazione alle discipline giuridiche ed economiche, 5 domande verificheranno la conoscenza della lingua inglese (livello B2) e altrettante 5 domande saranno relative alle competenze digitali. Seguirà poi una PROVA ORALE.

COMPETENZE LINGUISTICHE E INFORMATICHE

È lo stesso Ministero che, anche nel caso della classe di concorso A046, ribadisce l’importanza della lingua inglese e delle competenze digitali, all’interno della formazione di un futuro insegnante. È chiaro quindi che è necessario adeguarsi subito ai tempi e raggiungere il livello richiesto (B2) per l’inglese e ottenere la certificazione che attesti la conoscenza del pc e di tutti quegli strumenti che avvantaggino gli studenti nel loro percorso di studi e di apprendimento. Non si può davvero farsi trovare impreparati una volta che si punta l’obiettivo di un futuro in cattedra!

I Nostri Corsi Online

graduatorie scuola

Vuoi aumentare il tuo
Punteggio nelle GPS?